La legge che non cè. Proposta per una legge sulla libertà religiosa in Italia.pdf

La legge che non cè. Proposta per una legge sulla libertà religiosa in Italia

Richiesta inoltrata al Negozio

La Costituzione dellItalia repubblicana offre, a livello europeo, una delle più complete protezioni della libertà religiosa, ma lattuazione legislativa del progetto costituzionale è parziale. LItalia è conosciuta per il suo modello concordatario, esteso dalla Costituzione anche alle confessioni diverse dalla cattolica, ma non tutti sanno che, per le comunità religiose prive di accordi con lo Stato, lunica legislazione fruibile risale al 1929. Una normativa così datata e così fuori asse rispetto ai principi costituzionali, per quanto corretta nel tempo dalla Consulta, si è rivelata sempre più inadeguata a soddisfare le crescenti e nuove istanze, sia individuali che collettive, di libertà religiosa. I vari tentativi di approdare a una nuova legge generale sulla libertà religiosa non hanno avuto, a oggi, esito positivo. Restano così in larga misura inevase molte delle domande di libertà che emergono da un contesto religioso e culturale sempre più caratterizzato, anche in Italia, in senso pluralistico. A tali domande prova a rispondere la «Proposta» di legge pubblicata in questo volume, elaborata da Sara Domianello, Alessandro Ferrari, Pierangela Floris e Roberto Mazzola, con il coordinamento di Roberto Zaccaria. La «Proposta» prende in carico più istanze di libertà, individuali e comunitarie, investe diverse tematiche (tra le quali lassistenza spirituale, lassociazionismo religioso, luguale libertà di tutte le confessioni) e scaturisce da un ampio confronto del Gruppo di lavoro con comunità religiose, associazioni non confessionali, giuristi, politici e rappresentanti istituzionali.

Papa Francesco sottolinea che la libertà religiosa non mira a preservare una “sottocultura”, come vorrebbe “un certo laicismo, ma costituisce un prezioso dono di Dio per tutti, garanzia basilare di ogni altra espressione di libertà, baluardo contro i totalitarismi e contributo decisivo all’umana fraternità”.

8.73 MB Dimensione del file
9788815285805 ISBN
Gratis PREZZO
La legge che non cè. Proposta per una legge sulla libertà religiosa in Italia.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.zool.st o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

La Proposta prende in carico più istanze di libertà, individuali e comunitarie, investe diverse tematiche (tra le quali l’assistenza spirituale, l’associazionismo religioso, l’uguale libertà di tutte le confessioni) e scaturisce da un ampio confronto del Gruppo di lavoro con comunità religiose, associazioni non confessionali, giuristi, politici e rappresentanti istituzionali.

avatar
Mattio Mazio

La legge Zan propone di inserire l'orientamento sessuale e l'identità di genere all'interno dell'attuale impianto giuridico in materia di reati e discorsi d'odio, intervenendo sul codice ...

avatar
Noels Schulzzi

Nella libertà del soggetto rientra il diritto a non aderire a nessuna fede religiosa. C’è un certo “favor religionis”, per cui la religione gode nella nostra Cost. di un certo favore, ma

avatar
Jason Statham

10 gen 2021 ... Disposizioni in materia di confessioni religiose acattoliche ... principio di eguale libertà di tutte le confessioni. ... che questi non contrastino con l'ordinamento giuridico italiano. ... dalla cattolica sono regola...

avatar
Jessica Kolhmann

fra Italia e Chiesa cattolica hanno attraversato quattro fasi: statutaria ... disegno di legge per l'introduzione del matrimonio civile nel 1852, continuò anche negli ... che con la sua proposta si voleva “garantire la libertà religio...