Alda Merini, mia madre.pdf

Alda Merini, mia madre

Emanuela Carniti

L’appassionante, eccentrica e disperata vita della grande poetessa raccontata dalla figlia a dieci anni dalla sua morte. Alda Merini è la poetessa più celebre, amata e popolare del Novecento italiano. Uno dei motivi del suo grande successo risiede certo nel racconto di sé e della propria vicenda biografica che metteva nei suoi versi. Una vita, la sua, eccezionale e unica, intensa, appassionante e appassionata: il precoce talento letterario e la frequentazione fin da ragazzina di intellettuali e premi Nobel (da Giorgio Manganelli a Salvatore Quasimodo a Pier Paolo Pasolini), la malattia mentale – che all’epoca si curava con gli elettroshock – e i vari ricoveri negli ospedali psichiatrici, i grandi amori e la passione costante per gli uomini, il successo, anche televisivo, arrivato quando era anziana, la vita di quartiere sui Navigli... Alda ha raccontato la sua storia nelle poesie, e in interviste, ma spesso con una rievocazione fantastica della memoria, così da lasciare spazio a biografie approssimative e inattendibili. Per la prima volta, in questo libro, la figlia Emanuela, nata quando Alda aveva 24 anni e che le ha fatto un po’ da mamma, unica tra le 4 figlie a non essere data in affido e ad essere rimasta in casa con i genitori fino ai 20 anni, ricostruisce la vita della madre. E lo fa con grande amore e lucidità. Ne viene fuori un ritratto franco, ben più complesso di quello che era finora noto: l’infanzia nel dopoguerra, il forte attaccamento al padre, il desiderio dei ricoveri che, nonostante tutto, la “curavano”, la difficoltà ad adattarsi alla vita di moglie e di madre, la generosità, il narcisismo, le eccentricità. Il libro contiene un inserto di foto di famiglia.

Scopri Alda Merini, mia madre di Carniti, Emanuela: spedizione gratuita per i clienti Prime e per ordini a partire da 29€ spediti da Amazon.

3.56 MB Dimensione del file
9788862669573 ISBN
Gratis PREZZO
Alda Merini, mia madre.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.zool.st o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Alda conobbe la devastazione dei bombardamenti: “La mia casa è stata distrutta dalle bombe. Noi eravamo sotto, nel rifugio, durante un coprifuoco; siamo tornati su e non c’era più niente, solo macerie. Ho aiutato mia madre a partorire mio fratello: avevo 12 anni. Lunedì 17 febbraio, alle 18,30, al teatro Koreja, Emanuela Carniti ha presentato il suo libro ”Alda Merini, mia madre”, edito da Manni Editori. A dialogare con la figlia maggiore della grande poetessa dei Navigli c’era la scrittrice Elisabetta Liguori. Quando ero più giovane, ho molto amato Alda Merini.

avatar
Mattio Mazio

21 ago 2016 ... Ne consiglio la lettura tratta dal sito di Vanity Fair 18 ottobre 2010. Tutto su mia madre Alda Merini. di Giampaolo Scardia MARIANGELA ... L'amore della Mamma è il dono più bello, anche per Gesù! Alda Merini ... Ricordo quando, sempre bambina, persi la mia, abbattuta anche quella: allora c'erano ...

avatar
Noels Schulzzi

Morta 9 anni fa, il 1° novembre 2009, Alda Merini rimane una delle penne più belle e più pungenti della poesia e della letteratura del belpaese. Celebri tante delle sue frasi, così come le sue Alda Merini, mia madre Alda Merini è la poetessa più amata del Novecento italiano, perché ha saputo sublimare la sua dolorosa esperienza biografica in poesia pura. Per questa ragione è stata elogiata da importanti critici letterari e insieme adorata da lettrici e lettori.

avatar
Jason Statham

Alda Merini, mia madre Alda Merini è la poetessa più amata del Novecento italiano, perché ha saputo sublimare la sua dolorosa esperienza biografica in poesia pura. Per questa ragione è stata elogiata da importanti critici letterari e insieme adorata da lettrici e lettori. Letteratura «Difficile, bella, complicata, sfaccettata, fantastica: mia madre Alda Merini» Donna tormentata e geniale scrittrice. Amica e amante di autori e intellettuali, incompresa dal primo ...

avatar
Jessica Kolhmann

Barbara Carniti racconta Alda Merini: ora mia madre è davvero mia. Scritto il Ottobre 4, 2014 da federicapoetessa. Facebook. Barbara Carniti, figlia della celebre poetessa, ed il suo-nostro omaggio ad Alda. Alzarsi presto, di buona lena, e provare subito un'emozione infinita.