Avrei fatto la fine di Turing.pdf

Avrei fatto la fine di Turing

Franco Buffoni

La nuova raccolta di versi di Franco Buffoni è intitolata al matematico Alan Turing, morto suicida dopo essere stato sottoposto a castrazione chimica per curare la sua omosessualità. Allo stesso tempo, il libro è dedicato alla memoria dei genitori del poeta, bravissime persone che tuttavia non avrebbero mai potuto accettare un esplicito coming-out da parte del figlio adolescente. Per questo Buffoni, mentre riserva versi intensi, di un lirismo assoluto, al padre e alla madre, ricorda la terribile sorte toccata a Giovanni Sanfratello, compagno di Aldo Braibanti, rapito dai familiari nel 1964 e internato dapprima in una clinica privata per malattie nervose, quindi in manicomio, dove venne sottoposto a elettroshock e coma insulinici, fino alla riduzione allo stato vegetativo. Buffoni denuncia, con le sue parole, le strutture di pensiero della religione cattolica - in particolare il binarismo sessuale e leterosessismo - che costituiscono il sottofondo del sapere medico-psichiatrico-psicologico in Italia e delle prassi cliniche che ne derivano. In questo intratestuale libro unitario/

Dopo aver denunciato un furto in casa sua da parte di due ladruncoli si scoprì che uno dei due aveva avuto un rapporto omosessuale con Turing stesso. Processato per atti osceni, Turing fu costretto per evitare il carcere ad accettare un trattamento ormonale che lo avrebbe reso impotente. L’8 giugno 1954 Alan Turing muore dopo aver mangiato una mela avvelenata con cianuro di potassio. Secondo la madre sarebbe morto ingerendo il veleno dalle dite sporche durante un esperimento, ma secondo le autorità fu un gesto premeditato, in linea con il suo carattere eccentrico e – pare – ispirato alla favola di Biancaneve, che aveva tanto amato fin da bambino.

4.35 MB Dimensione del file
9788868434113 ISBN
Avrei fatto la fine di Turing.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.zool.st o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Avrei fatto la fine di Turing è un libro scritto da Franco Buffoni pubblicato da Donzelli nella collana Poesia

avatar
Mattio Mazio

Avrei fatto la fine di Alan Turing O quella di Giovanni Sanfratello In mano ai medici cattolici Coi loro coma insulinici E qualche elettroshock. Perché era un piccolo borghese Il mio padre amoroso Non si sarebbe sporcato le mani. [Avrei fatto la fine di Turing][Franco Buffoni] La nuova raccolta di versi di Franco Buffoni è intitolata al matematico Alan Turing, morto suicida dopo essere stato sottoposto a castrazione chimica per “curare” la sua omosessualità.

avatar
Noels Schulzzi

Essere coscienti è al tempo stesso la più certa di tutte le realtà e il più grande ... Questo è, in breve, quel gioco che è noto con il nome di Test di Turing. ... La piattaforma Daily Nous ha fatto provare GPT-3 a nove filosofi, che ne .... Ed uno dei nuclei centrali di riflessione dell'incontro è proprio la politica, e in ... 2014, Premio Viareggio), Avrei fatto la fine di Turing (Donzelli 2015), O Germania  ...

avatar
Jason Statham

Alan Turing dovette aver seguito le sue lezioni a Cambrige perché fu proprio allora che ebbe l’idea di scrivere il suo primo importante e pubblicabile testo “On computable numbers”. La macchina di Turing. La macchina dal nastro infinito, non si preoccupava (almeno per il momento) dei problemi tecnici che sarebbero nati nella realizzazione.

avatar
Jessica Kolhmann

Con "Avrei fatto la fine di Turing" lei fa riflettere anche sulla drammatica sorte di Luisa Ferida, una delle più note attrici del cinema italiano nel decennio 1935-1945. E' noto che la Ferida aderì al fascismo e poi, accusata di collaborazionismo, venne fucilata dai partigiani con il marito, l'attore Osvaldo Valenti.