Giacomo. Fede che opera.pdf

Giacomo. Fede che opera

Phyllis J. Le Peau,Andrew T. Le Peau

Al contrario della maggior parte dei libri del Nuovo Testamento, la Lettera di Giacomo è maggiormente conosciuta in ragione delle persone a cui non piace. Tra tutte le persone a cui Giacomo non piaceva, il più famoso fu probabilmente, Martin Lutero. In confronto agli altri, solidi scritti del Nuovo Testamento, Giacomo, secondo lui, era ripieno di paglia. Eppure, la prima chiesa lo vedeva come un libro dotato dellautorità di Dio. Giacomo rivolse una parola necessaria e potente alle chiese. Che cosa ha da dirci? Giacomo è pratico. Prendiamo, per esempio, i problemi che affronta. Giacomo sa che nessuno vive una vita perfetta. Così non ci spiega come vivere senza problemi, ma come vivere quando i problemi si presentano. Lo scopo di questa guida è di aiutarvi ad affrontare apertamente lappello di Giacomo a una vita cristiana costante, a una fede pratica.

Giacomo sostiene che chi ha davvero fede deve mostrarlo con le opere; egli dice: “Insensato! Vuoi renderti conto che la fede senza le opere non ha valore?” ( Gc 2:20), e poco più avanti, al v. 26, ripete il concetto: “La fede senza le opere è morta”. Paolo spiega che la fede è l’ opera di Dio che produce una vita nuova; Giacomo spiega che le nostre opere sono la prova di questa nuova vita. Quindi, opera di Dio (Paolo) e, come risposta, nostre opere (Giacomo). Si abusa della fede, quando ci si crogiola in essa non operando.

3.98 MB Dimensione del file
9788832049152 ISBN
Giacomo. Fede che opera.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.zool.st o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Giacomo è pratico. Prendiamo, per esempio, i problemi che affronta. Giacomo sa che nessuno vive una vita perfetta. Così non ci spiega come vivere senza problemi, ma come vivere quando i problemi si presentano. Lo scopo di questa guida è di aiutarvi ad affrontare apertamente l’appello di Giacomo a una vita cristiana costante, a una fede ... C. Doglio – La lettera di Giacomo 27 5. “La fede e le opere” (2,14-26) L’apostolo Giacomo ci ha raccomandato di non mescolare la fede con i nostri gusti, le nostre preferenze, le nostre manie. Proseguendo nella sua istruzione continua a ragionare sulla fede e vuole insegnare come debba essere correttamente intesa la professione di fede.

avatar
Mattio Mazio

Perciò una delle sue maggiori preoccupazioni fu quella di riprodurre realisticamente l'atmosfera romana che tanta parte rivestiva nell'opera: s'informò su ogni ... Questa è la frase che Graziana Bassi ha scelto per ricordare la figura ... Inoltre la sua profonda fede lo porta allo ... Cosa rimane dell'opera di Giacomo Bassi.

avatar
Noels Schulzzi

Giacomo. Fede che opera: Al contrario della maggior parte dei libri del Nuovo Testamento, la Lettera di Giacomo è maggiormente conosciuta in ragione delle persone a cui non piace. Tra tutte le persone a cui Giacomo non piaceva, il più famoso fu probabilmente, Martin Lutero.

avatar
Jason Statham

24 ott 2007 ... A che serve, fratelli miei, se uno dice di aver fede ma non ha opere? ... infatti siamo opera sua, essendo stati creati in Cristo Gesù per fare le ...

avatar
Jessica Kolhmann

Qualcuno che conosce Giacomo 2:25, potrebbe obbiettare e dirmi: ma qui c’è scritto che lei fu giustificata per opere e non per fede! 2. La fede che opera. Giacomo 2:25 “E così Raab, la prostituta, non fu anche lei giustificata per le opere quando accolse gli inviati e li fece ripartire per un’altra strada?” Per me è via semplice di comprensione sottolineare che le opere di cui ci parla Giacomo sono “opere della fede”, esse stesse puro dono di Dio! E quindi, dono necessario! Per questo, è opportuno sottolineare, al ver.14, il contrasto tra le due proposizioni: uno “dice” di avere la fede ma “non ha” le opere.